“Etiam capillus unus habet umbram sauam

(Anche un solo capello ha la sua ombra _ Publio Siro)

Elemento di distinzione sessuale e di attrazione, sin dalla notte dei tempi i capelli sono una delle caratteristiche che, generalmente, differenziano un uomo da una donna.

Sono molteplici i significati legati al toccarsi i capelli, a seconda del gesto che si compie e della velocità con cui si compie.

Quello di passarsi la mano tra i capelli come fosse un pettine è un gesto che possiamo vedere compiuto spesso da personaggi pubblici, prima di rispondere ad una domanda davanti alle telecamere. Indica il bisogno di riordinarsi le idee, come a volersi ordinare i pensieri.

Il fatto che con questo gesto si arrivi a toccarsi il cuoio capelluto, oltre che i capelli, lo pone a metà tra una carezza, quindi una auto-gratificazione, una coccola per rassicuraci, e un modo per sollecitare la concentrazione.

Un altro gesto legato al toccarsi i capelli è quello di tormentarsi una singola ciocca o un ciuffo: questo potrebbe indicare noia se compiuto lentamente. Quando invece l’attorcigliamento è condotto in maniera frenetica, allora possiamo pensare che la persona sta vivendo uno stato di tensione.

Scostarsi una ciocca o la frangia dalla fronte può anche essere un gesto di mascheramento in una situazione imbarazzante, quando la mano va per un attimo a nascondere il volto.  Personalmente l’ho visto fare ad un uomo quasi completamente calvo.

I capelli sono un nostro prolungamento, al pari di gambe e braccia, e possono allo stesso modo comunicare apertura e/o chiusura verso una persona o una situazione.

Legarsi i capelli raccogliendoli in una coda, con una matita o con un qualunque fermacapelli, è un vero e proprio restringimento della nostra figura e può comunicare poca disponibilità alla relazione con l’altro.

 Al contrario, un gesto di massima seduzione è quello di lanciare i capelli da una parte all’altra della testa.

Per le donne i capelli sono una delle parti che maggiormente simboleggiano la femminilità.

Chi di noi donne, almeno una volta nella vita, non ha sciolto la coda alla vista dell’uomo che occupava i suoi pensieri…

Paola Dell’Aversana

                                                                

Commenti Facebook

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.