Il rifiuto di Trump: quali sono i segnali non verbali inviati dalla Cancelliera e dal Presidente?

L’incontro tra Trump e Merkel nella Sala Ovale è stato segnato da tensione e disagio nello stupore di tutti. Il presidente dopo aver accolto la Cancelliera come da protocollo si sono spostati nello studio presidenziale per la consueta stretta di mano che a nervi tesi non è avvenuta. Trump ha letteralmente ignorato la proposta della Merkel e la richiesta dei giornalisti con cui ironizza addirittura dicendo “Mandate una bella foto in Germania“.

 

GESTUALITA’/PROSSEMICA

La cancelliera visibilmente imbarazzata, cerca un contatto oculare che non viene assolutamente ne cercato ne ricambiato dal presidente. Anche il corpo cerca di andare incontro all’americano sporgendosi avanti in segno di interesse ma visti i rifiuti si sposta indietro con schiena ritornando successivamente in una posizione di ricerca-contatto. Il suo sguardo indagatore dà un’occhiata veloce alle mani del presidente (0.30 del video) per capire le sue intenzioni.

 

Quando i giornalisti richiedono un handshake, Trump scuote leggermente la testa (gesto illustratore) che rivela la sua effettiva intenzione di non stringerle la mano. Rivolge il suo sguardo altrove pur di non guardare la Cancelliera.

Rimane immobile con il corpo di certo non in una posizione rilassata, e coerentemente con lo sguardo, busto,fianchi e piedi sono direzionati a 90 gradi rispetto la posizione della Merkel. Quando il corpo del nostro interlocutore si trova in questa posizione rispetto al nostro, è un chiaro segno di non voler continuare la comunicazione o non aver interesse alle nostre parole e a noi stessi in quel momento.

Le mani del presidente posizionate inizialmente con le dita incrociate (purtroppo non visibile perchè parte tagliata nel video, potete vedere un video più lungo sulla nostra pagina Facebook) che già denotano uno stato emotivo negativo, ansioso,  passano successivamente nella posizione di guglia abbassata, solita di chi ascolta, dimostrando sicurezza di sè. Vengono anche chiuse in posizione di preghiera che può essere interpretato come segno di autocompiacimento e manifestare arroganza.

Le punte delle sue dita si aprono e chiudono a dimostrazione comunque della tensione provata.

 

Analisi CNV: Tump e Merkel niente stretta di mano

MICROESPRESSIONI

Analisi CNV: Tump e Merkel niente stretta di manoL’espressione della Merkel è quella di disgusto, incredulità in un costante imbarazzo.

Sconcertata dal comportamento del presidente mantiene una ben visibile un’espressione di disgusto (foto qui accanto).

 

 

 

 

Trump dimostra invece, con questo ghigno asimmetrico in foto, un’espressione di disprezzo mista a felicità, come provasse soddisfazione nell’ignorare deliberatamente la richiesta dei giornalisti e ancor più della Merkel.

Un incontro che di certo non segna

un buon rapporto tra i due.

Alla prossima Analisi Non Verbale!

Elena Gregori

Ti potrebbe interessare:

 

Commenti Facebook

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.